News


News del 15/05/2013


Si è svolta ad Arquà Polesine, in provincia di Rovigo, la prima tappa del Cereal Tour 2013 organizzato da Syngenta, cui Maschio Gaspardo Unigreen ha partecipato con un'esposizione di macchine statiche per la semina e il trattamento delle colture.

Impegnata da anni nella promozione e diffusione di molteplici soluzioni per lo sviluppo delle cerealicolture, Syngenta ha presentato nuove varietà di frumento e di orzo, molto apprezzate dai visitatori, come gli ibridi dell'orzo ad elevata prestazione che si caratterizzano per un dosaggio di semina di 80-90 kg/ha.

Maschio Gaspardo ed Unigreen hanno presentato importanti novità nel campo della semina.
Per la semina dei cereali infatti, grazie al modello PINTA, la seminatrice pneumatica dotata di telaio pieghevole, la semina risulta essere sempre precisa ed uniforme qualunque siano il seme o il dosaggio.

Questo è possibile grazie alle componenti sviluppate e prodotte da GASPARDO, come il cambio a 3 camme per un facile settaggio e il distributore FLEXEED a cartucce intercambiabili: un sistema collaudato per distribuire semi di ogni forma, peso e volume, erogando sempre il seme con la massima precisione e continuità grazie alla disposizione a spirale dei suoi 5 settori.  
Inoltre, per garantire un’erogazione uniforme su tutte le file qualunque siano le condizioni di semina, su PINTA è stato sviluppato il sistema BY-PASS che riesce a sfruttare la totalità del flusso d’aria prodotto dalla soffiante bypassando il distributore ed il sistema Venturi con due condotte d’aria supplementari al circuito principale.

In questo modo, aria e seme si mescolano perfettamente prima di raggiungere il fungo di distribuzione dove i semi si dividono equamente tra le varie uscite.

Per seminare senza sprechi anche sulle bordure degli appezzamenti è stato messo a punto un sistema elettronico controllato dalla cabina che consente di parzializzare la distribuzione escludendo la semina sulle ali laterali.  Il modello è disponibile con larghezze di lavoro da 4 a 6 m; l’elemento di semina a disco consente di seminare su terreni coltivati tradizionalmente o minimamente lavorati.

Altra novità molto apprezzata è stato il modello CAMPO nella sua versione super compatta. Il telaio di questo modello è molto più leggero rispetto alle macchine di pari categoria (mediamente 600 kg in meno), tuttavia è molto robusto e le sue dotazioni non sono inferiori ad un pari modello top di gamma.

Le barre applicabili sono disponibili con dimensioni che vanno dai 15 ai 19 m, mentre il serbatoio principale è disponibile con capacità di 1500 o 2000 l.
Un modello che si presta bene all’applicazione in aree di bonifica, umide o per trattamenti su terreni a ridotta portanza.

MASCHIO, GASPARDO e UNIGREEN: specialisti in campo per lavorazione, semina e trattamento.