News


News del 14/07/2020


  

MASCHIO GASPARDO SUPPORTA L’AGRICOLTURA NEI TERRITORI MONTUOSI 

            AL VIA UN PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON MAURO CORONA E DIEGO D’INCAU PER LA VALORIZZAZIONE DELL’AGRICOLTURA SOSTENIBILE

 

Maschio Gaspardo ha accolto nello stabilimento di Campodarsego Mauro Corona scultore, alpinista e scrittore, e Diego D’Incau, fondatore della società Tita dal Casel e del progetto la Luna Bona, dando il via ad un nuovo piano di sostenibilità sociale attraverso il quale il Gruppo vuole sostenere l’agricoltura nei territori montuosi, valorizzare le tradizioni e supportare l’occupazione e il recupero dei territori.

Insieme a Diego D’Incau, Mauro Corona ha visitato lo stabilimento Maschio Gaspardo di Campodarsego e ha commentato: “Grandi sono le emozioni e le sensazioni che mi ha procurato la visita di questa impervia selva di oggetti fermi ma che si muoveranno. Oggetti anche belli come sculture. Prima di tutto sono la testimonianza di questo Veneto, di questa Italia produttiva, ingegnosa, efficace e fantasiosa”. Mauro Corona ha anche citato il suo libro Fine del mondo storto, raccontando del proprio rapporto immenso con l’agricoltura, “perché l’agricoltura è vita, perché ci dà la possibilità di produrre il cibo”.

In questa occasione, con una cerimonia di consegna simbolica a Diego D’Incau, Maschio Gaspardo ha donato alla società Tita dal Casel tre macchinari per la gestione della fienagione nei territori montuosi, nel rispetto delle tecniche tradizionali: una barra falciante, uno spandivoltafieno e un andanatore.

Il Gruppo Maschio Gaspardo ha fatto da sempre della sostenibilità ambientale e di impresa uno dei propri pilastri – ha commentato Mirco Maschio, Presidente di Maschio Gaspardo – Con questo gesto vogliamo dare una conferma concreta del nostro impegno per la valorizzazione dei prodotti italiani, tradizionali e a regime biologico, favorendo la progettazione di attrezzature a supporto di un'agricoltura sostenibile.”

Nei prossimi giorni, inoltre, la società darà in dono 200 copie del Libro “Storie del Bosco Antico” di Mauro Corona alle scuole elementari dei comuni di Campodarsego, Cadoneghe, Concordia, Portogruaro, Morsano al Tagliamento e Cremona. Il libro è una raccolta di favole contemporanee per stimolare i più giovani a conoscere meglio se stessi e a trovare un contatto con la natura per meglio comprenderla e rispettarla.

“Siamo contenti di poter contribuire per quanto possibile con un gesto utile a fare in modo che i ragazzi restino legati alle tradizioni del territorio, anche quello montano, come primo passo per la salvaguardia e il rispetto della natura e della terra. Crediamo che l’agricoltura di montagna, con tutte le sue asperità, possa essere sostenibile sia per l’ambiente che per chi la lavora”. – ha concluso Andrea Maschio, Vicepresidente di Maschio Gaspardo e Presidente di Maschio Holding.

Le copie donate sono state acquistate presso una libreria indipendente, sempre con l’obiettivo di supportare il business delle piccole imprese locali.