News


News del 13/12/2019


IL PRESIDENTE DELLA REGIONE VENETO LUCA ZAIA IN VISITA ALLO STABILIMENTO DI MASCHIO GASPARDO A CAMPODARSEGO

 

A coronamento dell’operazione di rafforzamento patrimoniale che si è conclusa nel mese di novembre, il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha visitato oggi lo stabilimento produttivo di Campodarsego del Gruppo Maschio Gaspardo. Ha preso parte alla visita anche il Presidente di Veneto Sviluppo, Fabrizio Spagna e per l’occasione, si sono recati a Campodarsego anche i dipendenti dello stabilimento di Cadoneghe, per un totale di oltre 500 persone.

 Campodarsego è la sede storica del Gruppo Maschio Gaspardo. Qui si trovava la casa dei fondatori, Egidio e Giorgio Maschio, dove, nel 1964 diedero inizio alla produzione di frese agricole. Oggi, lo stabilimento, che si sviluppa su un’area di circa 82.000 m2 e una produzione che si assesta sulle 16.000 attrezzature ogni anno, è diventato il centro di coordinamento del Gruppo a livello globale. Qui nel 2014 è stato completato l’importante progetto di razionalizzazione della logistica ricambi, con l’entrata in funzione del nuovo magazzino centrale da cui vengono serviti i clienti di tutto il mondo con una media di 70.000 codici gestiti e circa 40.000 spedizioni all’anno, anche con la possibilità di consegna in 24h per garantire il miglior livello di servizio.

 Campodarsego, inoltre, è la sede del dipartimento di Ricerca & Sviluppo. Dalla collaborazione fra l'Area Tecnica e il SID – la Scuola Italiana di Design con sede a Padova – ha preso forma qui il design che caratterizza i prodotti di Maschio Gaspardo. Ne sono un esempio la seminatrice di precisione Chrono, parte della selezione ADI Index 2019 e macchina dell’anno premiata al SIMA di Parigi, e gli 11 nuovi modelli presentati a novembre ad Hannover ad “Agritechnica”, la più importante fiera di settore a livello mondiale.

 Lo stabilimento di Cadoneghe (38.000 m2) è il centro all’avanguardia di tutti i processi di lavorazione meccanica, con attrezzature per la saldatura robotizzata delle componenti di carpenteria, macchine a controllo numerico e robot antropomorfi per la produzione di zappe e coltelli, secondo i più alti standard qualitativi, con cui vengono forniti gli altri stabilimenti del Gruppo.

 Sempre in Veneto con i vari stabilimenti produttivi e le società partecipate il gruppo conta più di 800 dipendenti.

 “Questa giornata rappresenta per noi un momento per celebrare i risultati raggiunti nel corso dell’anno che sta per terminare. – ha commentato Mirco Maschio, Presidente di Maschio Gaspardo – Ora che il Gruppo ha consolidato ulteriormente la propria posizione finanziaria grazie anche all’operazione di aumento di capitale, siamo pronti per passare efficacemente alla seconda fase del piano industriale, con l’obiettivo di continuare a sviluppare il nostro business anche all’estero con prodotti altamente tecnologici e innovativi che rispondano al meglio alle necessità dei nostri clienti.”