News


News del 31/05/2018


Dopo un anno dalla conclusione di Life Agricare, si è svolto presso l’Azienda Sperimentale Vallevecchia, a Caorle, l’incontro conclusivo fra tutti i soggetti coinvolti nel progetto.

Presenti quindi Veneto Agricoltura (dott. Lorenzo Furlan), ENEA (dott. Nicola Colonna accompagnato da Francesco Lodato), TESAF – Università di Padova (Prof. Luigi Sartori) ed EURIS (dott. Ruggero Targhetta); a rappresentare il nostro gruppo, il Presidente Mirco Maschio e il Direttore Marketing Alessandro Cazzin, oltre agli Ingegneri Donadon, Centis e alla dott.ssa Perlari che hanno seguito il progetto.

Il meeting ha avuto l’obiettivo di stilare un bilancio su quanto emerso da tre anni di studi e sperimentazioni, volti a confrontare tecnologie e tecniche per contenere le emissioni di CO2 nelle coltivazioni agricole al fine di ridurre l’inquinamento globale e salvaguardare l’ambiente, ma tanti altri sono stati gli aspetti emersi, soprattutto in prospettiva futura.

Tutti concordi, infatti, nel suggerire che gli studi e i risultati di Life AgriCare debbano proseguire nella direzione intrapresa, per approfondire gli aspetti già risolti e garantire un’attenzione massima verso il nostro pianeta e le risorse che ci offre.

Al termine del briefing, Mirco Maschio ha consegnato ai partecipanti un presente simbolico per premiare la passione e la tenacia con cui ognuno di questi professionisti ha saputo contribuire a Life Agricare, titolo nato dalla definizione stessa degli obiettivi: Introducing innovative precision farming techniques in AGRIculture ti decrease CARbon Emission.
Altresì detto, il Gruppo MASCHIO GASPARDO ha cura dell’ambiente, e in questo percorso, fortunatamente, non è solo.