News


News del 03/07/2012


MASCHIO GASPARDO: PRESENTATO IL BILANCIO 2011

Il Gruppo Maschio Gaspardo ha presentato il Bilancio relativo all’anno 2011, e i risultati sono più che mai positivi. 

A dicembre, i ricavi consolidati del Gruppo 2011 ammontano a 186 milioni di Euro, un aumento di 50 milioni, pari a +36%, rispetto ai 136 milioni registrati nel 2010 e l’EBITDA si attesta a 25 milioni di Euro, in aumento del 70% rispetto ai 14 milioni di Euro del 2010.

Dall’analisi per area geografica dei ricavi si evidenzia che le vendite realizzate all’estero rappresentano il 78% del fatturato e l’aumento ha maggiormente interessato i mercati extra europei dove si è registrata una crescita del 49%. Nei Paesi all’interno dell’area “UE” le vendite hanno registrato un +38,50 % mentre in Italia un aumento del 16%.

L’EBIT passa dai 6,2 milioni di Euro del dicembre 2010 ai 16,5 milioni del 2011, in aumento di oltre 160% e gli utili sfiorano i 7 milioni di Euro. Come avvenuto negli scorsi anni, il Gruppo reinvestirà i profitti in azienda per consentire il proseguimento della strategia di crescita soprattutto sui mercati esteri, e quindi supportare sia gli investimenti nell’ambito delle risorse umane che in quello della ricerca e sviluppo dei prodotti.

I risultati in progressivo miglioramento di Maschio Gaspardo sono stati accompagnati in questi anni da una crescita costante del personale assunto, che ha registrato solo in Italia, dove il Gruppo è presente con siti produttivi a Campodarsego, Cadoneghe, San Giorgio delle Pertiche in provincia di Padova e a Morsano al Tagliamento in provincia di Pordenone, 100 nuove assunzioni nel 2011. E’ inoltre aumentato il numero dei dipendenti negli stabilimenti in Romania, Cina e India.

In modo coerente con le linee guida definite dal management nel 2011 sono stati effettuati nuovi investimenti per oltre 20 milioni di Euro. Tali risorse finanziarie sono state destinate in parte a sostenere l’attività di R&D, dedicata alla realizzazione di nuove macchine per la lavorazione del terreno e per la semina al fine di ampliare e completare la gamma prodotti, e in parte all’ampliamento degli immobili e all’acquisto di nuovi impianti e macchinari.

L’acquisto e l’ampliamento degli immobili hanno riguardato anche la realizzazione dell’impianto fotovoltaico sullo stabilimento di Campodarsego e gli ampliamenti degli stabilimenti di Maschio Gaspardo Romania, Maschio Gaspardo Poland e Maschio Gaspardo India.

Nel corso del 2011 è entrato nella compagine societaria di Maschio Gaspardo S.p.A. il socio Friulia Finanziaria Regionale Friuli Venezia Giulia.

“Nonostante il perdurare di questa fase di contrazione economica, grazie alla qualità dei nostri prodotti siamo riusciti a raggiungere il miglior risultato della nostra storia.” Ha commentato il Presidente Egidio MaschioAllo stesso tempo abbiamo anche continuato ad investire e ad assumere. Questi numeri non sarebbero stati possibili senza l’impegno e l’indispensabile contributo di ognuno dei miei dipendenti e il grande attaccamento che la Famiglia Maschio ha sempre dimostrato nei confronti di questo Gruppo, come ben dimostrano gli utili costantemente reinvestiti in azienda. La Maschio Gaspardo non è solo un’azienda ma una famiglia di famiglie, composta di gente che ha sempre creduto nel proprio lavoro e che ogni giorno si impegna affinché il nostro marchio sia sinonimo di solidità e sicurezza.”

Mirco Maschio, Amministratore Delegato del Gruppo, ha aggiunto: “Siamo convinti che anche il 2012 sarà caratterizzato da un consistente aumento del fatturato in quanto il Gruppo si sta espandendo con successo in mercati che non hanno risentito, o stanno risentendo in misura ridotta, della crisi economica globale. Per sostenere questa ulteriore crescita saranno completati gli interventi iniziati nel corso del 2011 negli stabilimenti italiani e verranno realizzati nuovi investimenti per aumentare la capacità produttiva nelle fabbriche estere”.