News


News del 05/05/2014


MASCHIO GASPARDO: SINERGIE PER L’ORTICOLTURA

Il Gruppo Maschio Gaspardo, leader internazionale nel settore della meccanizzazione agricola, offre una gamma completa di attrezzature dedicate all’orticoltura professionale. Le macchine hanno soluzioni pensate per facilitare il lavoro quotidiano e offrire robustezza e qualità, marchi di fabbrica del Gruppo.

Un raccolto abbondante e di qualità inizia da una buona lavorazione del terreno: in questo campo Maschio miete successi da 50 anni. La gamma di zappatrici rotative offre soluzioni fisse, spostabili e pieghevoli con larghezze di lavoro da 0,85 a 6,20 m. Tra questi modelli, quelli particolarmente vocati per l’azienda orticola sono le frese fisse della serie H,C ed SC. Il modello H offre misure compatte da 1,25 a 2,05 m, robustezza, affidabilità e grandi prestazioni a un prezzo contenuto. La versatilità è uno dei principali punti di forza delle frese C ed SC. I due modelli hanno larghezze di lavoro da 2,30 a 3,00 m per potenze da 60 a 170 HP; entrambi possono lavorare indistintamente a 540 o 1000 g/min. Il cambio di velocità installato sulla trasmissione permette di variare la velocità del rotore, per risparmiare carburante o intensificare le lavorazioni. Il modello SC è disponibile anche con lo speciale rotore Cobra caratterizzato dalle zappe diritte a profilo ritorto, che garantiscono il massimo affinamento anche sui terreni più secchi e tenaci senza creare suole di lavorazione.

L’erpice-baulatore Tarzan è un’esclusiva nel panorama della preparazione del terreno in orticoltura. La macchina abbina i vantaggi dell’erpice rotante a quelli della lavorazione ad aiuole per la semina o il trapianto delle colture. Tarzan è proposto in larghezze di 1,80 o 2,00 m (7 o 8 rotori), la potenza minima richiesta è di 70 HP. La scatola multi-velocità permette di operare a 540 o 1000 giri della presa di forza, con una gamma di velocità dei rotori da 190 a 430 giri/min. La robusta trasmissione permette la connessione anche a trattori di potenza rilevante (fino 180 HP), con elevata capacità di sollevamento: è così possibile abbinare l’erpice in combinata ad altre attrezzature (seminatrici da ortaggi).

La semina di precisione è un settore in cui Gaspardo eccelle da sempre come azienda leader, parte di quest’esperienza è maturata anche nel settore dell’orticoltura con i due modelli dedicati: Orietta e Olimpia. Il sistema di distribuzione di entrambe è per depressione pneumatica, l’unità a bilanciere garantisce massima omogeneità nella profondità di deposizione del seme. Una vastissima gamma di optional e telai permette di adattare la configurazione della seminatrice praticamente alle necessità di ogni agricoltore. Il modello Orietta ha un singolo distributore per unità che può seminare da 1 a 3 file. Al contrario Olimpia ha un’unità con due distributori a interfila registrabile dai 4 agli 11 cm.    

Infine, per la protezione delle colture il Gruppo offre tutta l’esperienza di Unigreen. Le proposte più adatte per l’orticoltura sono il polverizzatore portato Teko e il trainato di compatto Campo 15C. La macchina portata è disponibile in versioni da 600 a 1.200 litri con barre a chiusura idraulica verticale da 12 a 18 metri; il pre-mixer è una dotazione di serie. Lo sprayer trainato da 1.500 litri offre maggiore autonomia e migliore ripartizione dei pesi, che contribuisce a ridurre notevolmente il compattamento del suolo. Per Teko e Campo C la regolazione della pressione e il controllo delle sezioni è affidata a un dispositivo elettrico; il computer di spandimento è disponibile su richiesta.